×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Prima prova Campionato Italiano F3C 2017

    Si è svolta domenica 30 Aprile la prima prova del Campionato Italiano F3C 2017.

A Cerreto Guidi (FI), in località "I Salici", in un bellissimo contesto con il lago e le colline toscane come sfondo si è svolta la prima gara di campionato Italiano F3C.

Purtroppo il numero dei praticanti questa specialità ogni anno dimunisce sia in Europa che in Italia. A guardare l'elenco degli iscritti il Campionato del mondo F3C-F3N 2017 ci si rende conto che se l'Italia non ride l'Europa in generale sta anche peggio.

Enea Maestrelli nostro pilota junior al precedente Campionato del Mondo in Austria ha per ora abbandonato le competizioni per dedicarsi in modo serio e profiquo agli studi universitari. A lui il nostro in bocca al lupo. Ultima brutta notizia l'abbandono, almeno per quest'anno, di Lorenzo Sardelli. Il fortissimo e tenace Pilota Pisano di cui ricordo il pregevolissimo 7° posto al CdM in Austria e la medaglia d'argento per la categoria Juniores al Campionato del Mondo 2011 dopo un periodo molto difficile conseguente la prematura scomparsa di Nicola Sardelli padre ed allenatore indimenticabile, si prende, almeno nelle intenzioni, un anno sabbatico. Da annoverare sui mancati iscritti anche Nicola Fasolo che, dopo aver portato a casa 2 bronzi come Team Manager al campionato del mondo 2015 ed all'europeo 2016 si dedica alla famiglia abbandonando l'attività agonistica. Da parte nostra un grosso in bocca al lupo per l'avventura piu grande ed importante di tutte.

Ma veniamo alla gara, mancano, è vero, dei piloti di primo livello ma, i 5 iscritti non sono da meno. Alessandro del Lungo, Campione uscente, Stefano Lucchi l'inossidabile pilota che indifferente al passare degli anni, anzi dei decenni, affronta le gare con lo spirito di un 30 enne. Cesare Andrea Frusoni che dopo tanti anni di paziente attesa, complice il ritiro di Lorenzo è ormai ufficialmente parte della squadra nazionale Italiana. Seguono il rientrante Roberto Giovenco che, dopo un anno concesso a casa e matrimonio, ritorna a competere ai massimi livelli e Radames Doro anche lui presente da anni con ottimi risultati al Campionato Italiano F3C. Novità dell sabato l'assenza causa una brutta gastrointerite del Direttore di Gara, Mattia Giacometti, che verrà sostituito da Luca Pescante. Il fortissimo pilota padovano plurimedagliato nella categoria F3N dimostrando ancora una volta il suo attaccamento all'ambiente ed agli amici piloti rinuncia a competere per sostituire una delle figure chiave della competizione.

La giornata è piacevole e sotto un sole primaverile ci si prepara per la gara. Luca Pescante, provveduto all'estrazione a sorte dell'ordine di lancio esegue il volo per la calibrazione dei Giudici che sono; Oscar Chinello, Vincenzo Lavorante e Valter Sbabo.

Ovviamente con soli 5 piloti la gara si svolge in tutta tranquillità e senza affani, il primo lancio vede primeggiare Alessandro del Lungo che inizia la nuova stagione la dove aveva terminta la scorsa, al primo posto. Segue a pochissima distanza un ritrovato, almeno cosi sembra, Stefano Lucchi, in forma e combattivo. Terzo di manche Andrea Frusoni che vuole ribadire il suo merito nel far parte della Nazionale Italiana F3C. Seguono sempre a poco distanza un combattivo Roberto Giovenco e Radames Doro che, vittima dell'emozione, non esegue una figura prendendo cosi uno zero che purtroppo lo relega in ultima posizione.

Pronti via, dopo una pausa per ritemprare le forze ed un caffe per i giudici si inizia il secondo lancio di preliminari. Stefano Lucchi stavolta sale di livello e migliorando di 9 punti e mezzo il precedente lancio si aggiudica la manche. Lo segue un poco soddisfatto Alessandro del Lungo che migliora lo score precedente ma non quanto il suo avversario. Andrea Frusoni si siede al terzo posto e fa capire che non intende rinuciarvi. Seguono Roberto Giovenco e Doro Radames a pochissima distanza.

Altra pausa e ci si appronta al terzo ed ultimo lancio di preliminari. Stefano galvanizzato dal risultato precedente riesce a primeggiare anche stavolta, lo segue quasi alla pari Alessandro del Lungo che è secondo per meno di un punto in scheda. Andrea fa sempre piu suo il terzo posto. Lo seguono Roberto Giovenco e Radames Doro.

Definita la classifica dei voli preliminari si fa sul serio con il programma di finale, questo, con un coefficiente di difficoltà piu elevato determinerà in modo assoluto il vincitore della gara. Infatti se uno dei concorrenti vince entrambi lanci di finale risulterà anche vincitore della competizione. La classifica viene stilata sui due migliori risultati su tre, tenendo conto del risultato complessivo dei voli preliminari e i due round di finale.

Alessandro Del Lungo, teso e concentrato sbaglia pochissimo e con uno score di 244 punti si aggiudica lil primo volo di finale. Lo insegue Stefano Lucchi che, con qualche errore in più lo segue a 7 lunghezze. Con un piu che discreto 210,50 Frusoni ipoteca definitivamente il bronzo. Seguono Giovenco e Doro rispettivamente al quarto e quinto posto.

Si arriva cosi all'ultimo e decisivo Round. Per tutta la gara Alessandro e Stefano si sono altalenati al vertice dandosi sportivamente battaglia nell'intento di alzare al cielo la coppa del Vincitore. La spunta per soli due punti il grande vecchio dell'elimodellismo Italiano Stefano Lucchi, ovviamente seguito dal Campione uscente Alessandro del Lungo realtà indiscussa degli ultimi anni. Chiude il podio Cesare Andrea Frusoni che si conferma ai massimi liveli in Italia, quasi pronto per la sua prima avventura mondiale. Appuntamento alal prossima Domenica 28 Giugno in quel di Cambio di Viladose (RO).